FONDI UE – PIANI INDICATIVI

 

 

Asse prioritarie

Sviluppo tecnologico и иновации

 

Obiettivo della procedure: Sostenere le imprese esistenti nell’implementazione di inovazioni al fine di promuovere la commercializzazione di nuovi prodotti e servizi.
Candidati ammissbili: imprese esistenti di diritto bulgaro (Legge commerciale o Legge per le Cooperative) o persona giuridica еквивалентно ai sensi della normativa di uno Stato membro dell’UE o dello Spazio economicico europeo con almeno 3 esercizi finanziari chiusi.

Attività ammissbili: acquisizione di beni materiali e imteriteriali needari per l’implementazione dell’innovazione; servizi di consulenza e assistenza a sostegno dell’innovazione Costi ammissbili: investimento in beni materiali e immateriali; servizi di consulenza; lavori di costruzione

Бюджетна процедура на процедурата: 60 ​​милиона евро евро
Процент финансиране: около 25% и 90% втора категория, за да се уверите, че сте финансирали дейността си.

Valore minimo del contributo pubblico a fondo perduto: 100.000,00 BGN (51.129,00 EUR)
Valore massimo del contributo pubblico a fondo perduto: 1.000.000,00 BGN (511.292,00 EUR)

Sviluppo di hub
inovativi regionali Obiettivo della procedure: Promuovere lo sviluppo delle infrastrutture R&D e di know-how favore delle imprese locali e la creazione di nuovi tipi di prodotti nelle aree prioritarie della Strategia inovativa per la specializzazione intelligen

Candidati ammissbili

la specializzazione intelligente; trasferimento di conoscenza; ricerche e analisi; ricostruzione corrente delle infrastrutture; promozione dell’internazionalizzazione e del marketing, ecc.
Costi ammissbili: investimento in beni materiali e immateriali; materiali di konzumo;  lavori di costruzione; eventi, trasferte e retribuzioni

 Imprenditorialit e capacità di crescita delle PMI

Digitalizzazione delle PMI
Obiettivo della процедура: Sviluppo della capacità gestionale и promozione della crescita delle PMI tramite la fornitura di servizi ICT specializzati

Candidati ammissibili: micro, piccole e medie imprese esistenti già esistenti di diritto bulgaro (Legge commerciale o Legge per le cooperative) con almeno 3 esercizi finanziari chiusi.
Attività ammissibili: elaborazione e implementazione di ICT sistemi e applicazioni per la gestione aziendale
Costi ammissibili: investimento in beni materiali e immateriali; servizi;

Budget della procedura: 30 milioni di euro
Percentuale finanziamento: 70%
Valore minimo del contributo pubblico a fondo perduto: 50.000,00 BGN (25.564,00 EUR)
Valore massimo del contributo pubblico a fondo perduto: 391.166,00 BGN (200.000,00 EUR)

BANDI UE IN ATTESA

E’ attesa l’apertura dei seguenti bandi:
PO “INNOVAZIONI E COMPETITIVITÀ”
Asse prioritario 2 – Imprenditorialità e capacità di crescita delle PM
Miglioramento della capacità produttiva e sviluppo di servizi specializzati per le PMI e ICT
Candidati ammissibili: micro, piccole e medie imprese già esistenti di diritto bulgaro (Legge commerciale o Legge per le cooperative) o persona giuridica equivalente secondo il diritto di uno Stato membro o dello Spazio economico europeo con almeno 3 esercizi finanziari chiusi (compreso nel settore della produzione low-tech).

ASSORBIMENTO FONDI

Dall’inizio del periodo di programmazione sono stati effettivamente pagati ai beneficiari 4,225 miliardi di BGN (2,160 milioni di euro), che rappresentano il 18% delle risorse disponibili per la Bulgaria. Tramite i Fondi strutturali, il Fondo di coesione e il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca sono stati erogati 1,64 miliardi di euro (18,7%) e tramite il Fondo agricolo europeo per lo sviluppo rurale oltre 500 milioni di euro (17,1%). L’attuazione dei programmi entra nella sua fase decisiva. Al momento sono stati negoziati oltre 6,4 miliardi di euro o il 54% dell’ammontare totale del quadro finanziario, il che fornisce una solida base per accelerare le procedure di pagamento ai beneficiari.

PO “Regioni in crescita” 2014 – 2020

Nell’ambito del PO Regioni dove è concentrata la maggior parte delle risorse (1,5 miliardi di euro) sono stati firmati contratti per il 72% dei contributi di cui sono stati effettivamente pagati il 28%. Al momento sono aperte 5 procedure – “Realizzazione dei Piani integrati per la ricostruzione e lo sviluppo urbano 2014-2020″ (702 milioni di euro), “Efficienza energetica nelle zone periferiche – 2” (19,5 milioni di euro), “Infrastruttura sanitaria regionale” (83,6 milioni di euro), “Sostegno per la deistituzionalizzazione dei servizi sociali per le persone anziane e per i disabili” (21,1 milioni di euro) e “Sviluppo delle attrazioni turistiche” con un budget complessivo di 50,3 milioni di euro.

PO “Trasporti e infrastruttura dei trasporti” 2014 – 2020

Il programma è a rischio di esecuzione a causa dei continui ricorsi che sospendono gli appalti pubblici e la conseguente esecuzione dei progetti. Nell’ambito del programma ci sono sei progetti principali, che assorbono oltre il 90% del budget. Al momento è in preparazione la documentazione di gara per la costruzione del Lotto 3.2 dell’autostrada Struma e l’avvio della procedura si prospetta nel prossimo anno.

OP “Ambiente” 2014 – 2020

Entro la fine di marzo, sono state annunciate 29 procedure per un totale di oltre 818 milioni di euro, pari al 47% del budget del programma. Sono in esecuzione 59 contratti per un valore oltre 440 milioni di euro, pari al 25% del budget totale. Gli importi effettivamente pagati sono pari a 111 milioni di euro.

OP “Scienza ed istruzione per una crescita intelligente” 2014 – 2020

Nel periodo aprile-maggio saranno firmati i contratti per la “Realizzazione e lo sviluppo dei centri di eccellenza” nell’ambito dell’asse prioritario 1 per un totale di 68 milioni di euro. Al momento nell’ambito di tutte e tre gli assi prioritari del programma sono stati firmati contratti soltanto per il 31% delle risorse disponibili.

OP “Innovazioni e competitività” 2014 – 2020

Nell’ambito del programma sono stati firmati contratti per il 65% delle risorse disponibili e sono stati effettivamente pagati il 26%. Alla fine di aprile ci sono oltre 1000 progetti in esecuzione e 750 sono stati portati a termine con successo.

“Programma per lo sviluppo delle aree rurali” 2014 – 2020

Il programma segna il 20% di progresso rispetto ai dati al 31 dicembre 2017. A partire da marzo sono stati effettivamente pagati il 17% delle risorse disponibili, pari a circa 500 milioni di euro. Attualmente sono aperte 9 procedure destinate sia a beneficiari pubblici, sia a beneficiari privati e nell’arco dell’anno saranno aperte altre 6.

Le risorse finanziarie nell’ambito dei Fondi Europei strutturali e d’investimento (ESIF) e l’attuazione di tutti programmi al dicembre 2017 (in milioni di euro):

Programma Budget
complessivo
per
conto
EU
Quota relativa
del contributo
totale UE
Attuazione per conto
EU
% di
assorbimento
Trasporto e infrastruttura
dei trasporti
1 887.6 1 604.4 16.2% 358.1 304.4 19.0%
Ambiente 1 770.4 1 504.8 15.2% 94.6 80.4 5.3%
Regioni in crescita 1 543.2 1 311.7 13.3% 277.9 238.5 18.2%
Scienza ed istruzione per
una crescita intelligente
701.2 596.0 6.0% 69.3 58.9 9.9%
Innovazioni e
competitività
1 270.1 1 079.6 10.9% 286.5 243.5 22.6%
Sviluppo delle risorse
umane
1 092.2 938.7 9.5% 255.0 216.4 23.1%
Buona gestione 335.9 285.5 2.9% 20.9 17.7 6.2%
Iniziativa per le PMI 102.0 102.0 1.0% 95.3 81.0 79.4%
Programma per lo
sviluppo delle aree rurali
2 917.8 2 366.7 24.0% 435.9 346.3 14.6%
Affari marittimi e pesca 113.5 88.1 0.9% 0.3 0.2 0.2%
Totale 11 734.0 9 877.6 100% 1 893.7 1 587.3 16.1%

Fonte: Ministero delle finanze
Per tutti i 12 programmi transfrontalieri, la negoziazione è superiore al 50% e sono attese nuove proposte di cooperazione con Serbia, Turchia e Macedonia.

NUOVA SUDDIVISIONE STATISTICA DEL PAESE PER IL NUOVO PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2021-2027

Secondo il Governo la nuova suddivisione statistica del paese non porterà cambiamenti di carattere amministrativo, ma permetterà di proteggere al meglio gli interessi nazionali durante il dibattito sulla nuova politica di coesione dell’UE che è all’ordine del giorno. Nel prossimo periodo di programmazione i finanziamenti saranno distribuiti non solo in base al PIL delle regioni ma si terrà conto di altri fattori come il numero di abitanti che beneficiano dei finanziamenti e delle politiche europee, che non deve essere inferiore a 800 mila abitanti per una regione, e le potenzialità delle regioni – connettività, opportunità di sviluppo economico, interdipendenze tra le regioni, ecc. Tutti questi fattori mirano a dare una nuova definizione alla politica regionale, evitando di concentrare le risorse nelle regioni più sviluppate e garantendo la maggiore efficienza degli investimenti europei.

6,9 MLN. DI EURO PER LA COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA CON LA MACEDONIA

È stato pubblicato il secondoinvito a presentare progetti nell’ambito del programma INTERREG – IPA – Cooperazione transfrontaliera tra Bulgaria e Macedonia 2014-2020. Possono essere proposti progetti per gli assi prioritari “Ambiente”, “Turismo” e “Competitività”.

L’obiettivo generale del programma è di rafforzare la cooperazione transfrontaliera tra le persone e le istituzioni per affrontare insieme le sfide comuni e sfruttare il potenziale di sviluppo della regione e
l’utilizzo più efficiente delle risorse. Il programma mira inoltre ad accrescere la capacità amministrativa delle autorità locali e regionali nella realizzazione di progetti comuni.

Saranno ammissibili i progetti provenienti dalle regioni di Kyustendil e Blagoevgrad in Bulgaria e dalle regioni Nord, Est e Sud-Est della Macedonia. Tra i candidati ammissibili rientrano associazioni regionali del turismo, organizzazioni non governative, associazioni di aree protette, fondazioni, camere di commercio, associazioni imprenditoriali o cluster, istituzioni di istruzione e sociali, istituti di ricerca, agenzie di sviluppo, gli uffici centrali e regionali ed altre strutture delle istituzioni statali, musei, biblioteche, ecc.

 

PO “INNOVAZIONI E COMPETITIVITÀ”

Asse prioritario 1 Sviluppo tecnologico e innovazioni

Promozione dell’implementazione di innovazioni nelle imprese esistenti

Obiettivo della procedura: Sostenere le imprese esistenti nell’implementazione di innovazioni al fine di promuovere la commercializzazione di nuovi prodotti e servizi.

Candidati ammissibili: imprese esistenti di diritto bulgaro (Legge commerciale o Legge per le cooperative) o persona giuridica equivalente ai sensi della normativa di uno Stato membro dell’UE o dello Spazio economico europeo con almeno 3 esercizi finanziari chiusi.

Attività ammissibili: acquisizione di beni materiali e immateriali necessari per l’implementazione dell’innovazione; servizi di consulenza e assistenza a sostegno dell’innovazione

Costi ammissibili: investimento in beni materiali e immateriali; servizi di consulenza; lavori di costruzione

Budget della procedura: 60 milioni di euro

Percentuale finanziamento: tra il 25% e il 90% a seconda della categoria di impresa e del tipo di attività finanziate.

Valore minimo del contributo pubblico a fondo perduto: 100.000,00 BGN (51.129,00 EUR)

Valore massimo del contributo pubblico a fondo perduto: 1.000.000,00 BGN (511.292,00 EUR)

Periodo previsto di apertura della procedura: giugno 2019 – agosto 2019.

Sviluppo di hub innovativi regionali

Obiettivo della procedura: Promuovere lo sviluppo delle infrastrutture R&D e di know-how a favore delle imprese locali e la creazione di nuovi tipi di prodotti nelle aree prioritarie della

Strategia innovativa per la specializzazione intelligente

Candidati ammissibili: Joint venture tra imprese; organizzazioni scientifiche; ONG; autorità regionali e locali

Attività ammissibili: attività per la realizzazione di laboratori tematici nuovi o ampliamento e modernizzazione dei laboratori tematici esistenti nelle aree prioritarie della Strategia innovativa per la specializzazione intelligente; trasferimento di conoscenza; ricerche e analisi; ricostruzione corrente delle infrastrutture; promozione dell’internazionalizzazione e del marketing, ecc.

Costi ammissibili: investimento in beni materiali e immateriali; materiali di consumo; servizi; lavori di costruzione; eventi, trasferte e retribuzioni

Budget della procedura: 59 milioni di euro

Percentuale finanziamento: 50-90%

Valore minimo del contributo pubblico a fondo perduto: 1.500.000,00 BGN (766.938,00 EUR)

Valore massimo del contributo pubblico a fondo perduto: 7.000.000,00 BGN (3.579.043,00 EUR)

Periodo previsto di apertura della procedura: maggio 2019 – agosto 2019.

Asse prioritario 2 Imprenditorialità e capacità di crescita delle PMI

Digitalizzazione delle PMI

Obiettivo della procedura: Sviluppo della capacità gestionale e promozione della crescita delle PMI tramite la fornitura di servizi ICT specializzati

Candidati ammissibili: micro, piccole e medie imprese esistenti già esistenti di diritto bulgaro (Legge commerciale o Legge per le cooperative) con almeno 3 esercizi finanziari chiusi.

Attività ammissibili: elaborazione e implementazione di ICT sistemi e applicazioni per la gestione aziendale

Costi ammissibili: investimento in beni materiali e immateriali; servizi;

Budget della procedura: 30 milioni di euro

Percentuale finanziamento: 70%

Valore minimo del contributo pubblico a fondo perduto: 50.000,00 BGN (25.564,00 EUR)

Valore massimo del contributo pubblico a fondo perduto: 391.166,00 BGN (200.000,00 EUR)

PROGRAMMA PER LO SVILUPPO DELLE AREE RURALI

Sottomisura 6.3 Sostegno iniziale per lo sviluppo delle piccole aziende agricole

Obiettivo della procedura: Contribuire al consolidamento delle piccole aziende agricole

Candidati ammissibili: aziende agricole – agricoltori, società individuali, SRL unipersonali

Attività ammissibili: attività di sviluppo delle piccole aziende Agricole Costi ammissibili: attività di sviluppo delle piccole aziende agricole, indicate in un Business Plan

Budget della procedura: 11 milioni di euro

Percentuale finanziamento: N/A

Valore del contributo pubblico a fondo perduto:15.000,00 EUR

Sottomisura 16.4 Sostegno alla cooperazione di filiera, sia orizzontale che verticale

Obiettivo della procedura: Contribuire alla creazione e lo sviluppo di filiere corte e mercati locali.

Il sostegno riguarda esclusivamente le filiere che coinvolgono non più di un intermediario tra agricoltore e consumatore.

Candidati ammissibili: organizzazioni di agricoltori, PMI o commercianti al minuto appartenenti a una filiera concreta o mercato locale concreto.

Attività ammissibili: attività di popolarizzazione delle filiere corte e dei mercati locali

Costi ammissibili: studi di fattibilità, costi operativi, costi di investimento

Budget della procedura: 8 milioni di euro

Percentuale finanziamento: N/A

Valore del contributo pubblico a fondo perduto: 500.000,00 EUR